Come Sturare il Lavandino

Se sei giunto a leggere questa guida vuol dire che sei proprio in difficoltà. Hai provato l’idraulico liquido ma non è servito a niente? Non c’è un idraulico disponibile e magari è pure ferragosto? Non ti resta che rimboccare le maniche e..bastare a te stesso. Non temere, sarò il tuo “navigatore” in questa impresa.

Poggia sul piano di lavoro tutti gli attrezzi e vediamo di analizzare la faccenda. Innanzitutto, se il tuo è un problema di lavello ed è composto da due vaschette, otturane una e prendi lo sturalavandini e la spugna. Ti sconsiglio l’uso degli acidi visto che sull’acciaio potrebbero avere un effetto devastante! Schiaccia lo sturalavandini sul buco di scarico del lavandino e chiudi il foro o i fori che si trovano sulla parete del lavandino. Tira forte lo stura lavandini. Ripeti questa operazione più volte avendo cura di otturare i fori del lavandino solo dopo aver schiacciato lo sturalavandini sul foro di scarico.

lavandino

Se questa operazione non da alcun risultato devi svitare il sifone che si trova al disotto del lavandino. Metti il secchio al disotto di esso e smontalo! Se stai tentando di sturare il sifone del lavandino del bagno devi eliminare anche tutti i capelli che si sono eventualmente attorcigliati intorno al tubo.

Se anche questa operazione non da alcun risultato la faccenda si complica. Il problema è da ricercare nel condotto nascosto dal pavimento. Allora cerca il foro di scarico, che normalmente si trova sul pavimento della cucina se si tratta del lavello e del bagno se si tratta del lavandino, e che di solito è chiuso da una placchetta tonda di metallo. Individuala e con un cacciavite smuovila. Fai attenzione che potrebbe fuoriuscire l’acqua che sicuramente non sarà pulita, quindi avvicina uno strofinaccio in modo da poterla assorbire prontamente!

Prendi adesso un piccolo recipiente e svuota il buco di tutta l’acqua. Fai penetrare la mano al suo interno. Troverai il fondo chiuso, tu tasta lungo la parete del buco fino a quando non troverai dei fori. Se si tratta del lavello in cucina dovresti ritrovarti con un solo foro, ma se sei in bagno dovresti ritrovarti più di un foro visto che in questo grosso buco sul pavimento dovrebbero convogliare l’acqua del bidet, della vasca da bagno e del o dei lavandini. Quindi fai un po’ mente locale e traccia quello che secondo te è il percorso che dovrebbe fare il lavandino, individua il foro di scarico e infilaci dentro la sonda a spirale.

Se il problema è nel tubo di scarico del lavandino, la sonda a spirale dovrebbe trovare resistenza ad entrare, tu insisti, quando è entrata completamente falla girare su se stetta in modo tale che la punta a uncino di cui è fornita agganci tutti gli eventuali detriti che intasano il tubo che verranno fuori appena l’estrarrai dal tubo.

Questa operazione dovrebbe aver risolto il tuo problema ma se il problema non fosse stato risolto e anche gli altri igienici che scaricano l’acqua nel foro che hai aperto sul pavimento, hanno lo scarico otturato. Devi riposizionare la sonda a spirale nel grosso buco sul pavimento e cercare un foro che non sia quello dello scarico del bidet, nè quello del lavandino e neanche quello della vasca…sarà il quarto quello che convoglia l’acqua nel tubo “maestro”. Allora tu posiziona la sonda a spirale in quel foro e se trovi resistenza tenta di vincerla. Fai girare la sonda a spirale fino a quando vedrai l’acqua correre via vorrà dire che hai risolto il problema! Chiudi il foro con la sua placchetta di metallo e pulisci.