Come Apparecchiare Tavola – Guida

A volte ci si ritrova ad apparecchiare la tavola dove si mangia in maniera automatica, abitudinaria, senza domandarci se esiste un modo giusto o sbagliato per compiere questa banale operazione che, proprio per la sua semplicità, viene effettuata sia dai più piccoli che dagli anziani di casa.

Come Apparecchiare La Tavola Una tavola ben apparecchiata non deve essere un’esigenza di occasioni o inviti particolari, ma una attività di routine da svolgere quotidianamente. La tavola influenza in modo positivo o negativo l’umore e l’atteggiamento dei commensali che attueranno, a loro volta, un comportamento corretto in base alla collocazione delle cose messe in tavola. Questo ovviamente comporta un risparmio di fatica da parte della padrona di casa.

Proprio per avere tutto a portata di mano è consigliabile mettere su un carrello o sulla credenza od anche su un tavolino adibito a tale scopo, tutto ciò che è necessario per il pranzo/cena: piatti e posate di ricambio, antipasti, bevande, insalata, frutta, dolce, tovaglioli, oliera e quant’altro venga considerato utile alla buona riuscita del pranzo.

Passiamo ora alla parte meno pratica, quella dell’estetica: innanzitutto scegli una bella tovaglia, bianca o dai colori vivaci a seconda dell’occasione e del colore degli altri elementi che compongono la tavola. Coordina, senza però esagerare, piatti, posate e bicchieri, in modo da intonare il tutto. La simmetria e l’equilibrio sono canoni fondamentali da osservare rigorosamente nell’apparecchiatura: il centrotavola, se lo spazio lo permette, andrà ovviamente al centro e potrai farlo con fiori freschi o con della frutta.