Come Rinverdire le Zone Prive di Erba

A causa dell’andirivieni dei bambini o degli animali domestici, in alcuni punti l’erba può scomparire del tutto. Anche le talpe possono fare dei danni al prato. Oppure avete arieggiato troppo a fondo il terreno, così che certe zone non sono più ricoperte d’erba.

Se la terra è molto asciutta, è meglio inumidirla, senza però infradiciarla. Eliminate le eventuali tane di talpa. Se la zona da rinverdire è di piccole dimensioni, potete incidere la superficie del terreno con un rastrello o un forcone per smuovere il terreno. Eliminate gli eventuali sassi. Seminate a mano. Scegliete un tipo d’erba simile all’erba del prato.

erba

Esistono sementi specificamente studiate per rinverdire le aree prive di erba. Si tratta di sementi rivestite di una sottile pellicola che ne favorisce la germinazione. Pressate il terreno della zona seminata, per esempio con un rullo, se lo possedete, o, in mancanza, con un maglio, una tavola o semplicemente con i piedi. Bagnate o spruzzate con acqua le aree seminate, per favorire la crescita.

Invece di seminare, potete anche collocare sulla zona delle zolle d’erba, che forse potreste prelevare in qualche altro punto del giardino. Se la superfìcie è piuttosto estesa, è meglio acquistarle. Anche in questo caso, rastrellate il suolo. Praticate dei tagli verticali nell’erba con una vanga e togliete la terra nella parte da riparare, fino a una profondità di circa 8 cm.

Smuovete il terreno più profondamente, eventualmente aggiungete uno strato di circa 3 cm di sabbia, lavorate ancora una volta il terreno e la sabbia e spianate il tutto. Posate poi le zolle d’erba (5 cm di spessore). Pressate bene le zolle, affinché siano esattamente alla stessa altezza dell’erba circostante. Riempite di terra gli eventuali piccoli buchi e inumidite il terreno per favorire la crescita dell’erba.