Come Preparare Spinaci con Pinoli

C’è un piatto più italico dei famosi spaghetti alla carbonara? Questo primo piatto è uno dei re indiscussi della cucina italiana tradizionale conosciuta e apprezzata in tutto il mondo.

Copiarci questa portata è tuttavia difficile perchè il segreto di un’ottima preparazione di questa ricetta, a primo sguardo facile, sono i segreti delle nonne o delle nostre mamme, tramandati da generazioni. La versione tradizionale è infatti ancora oggi la più gustosa e unica, ecco allora che spolveriamo la ricetta classico di un primo piatto must da proporre in tavola per una spaghettata indimenticabile.

Gli ingredienti per due persone
250 gr di spaghetti di qualità
150 gr di guanciale
pecorino romano a scaglie
pepe nero
sale
olio extra vergine di oliva
una cipolla

La preparazione
Per prima cosa lessiamo gli spaghetti in acqua salata in ebollizione. Nel frattempo peliamo la cipolla e su un tagliere facciamo un trito molto sottile. In una padella antiaderente mettiamo a soffriggere la cipolla con un filo di olio extra-vergine di oliva. Quando la cipolla inizia a diventare dorata, aggiungiamo il guanciale tagliato a dadini o listarelle sottili. Lasciamo a rosolare a fiamma viva per circa cinque minuti. Sfumiamo ora leggermente con del vino bianco da cucina, saliamo e maciniamo il pepe nero fresco. Si lascia ora insaporire a fuoco basso.

In una terrina sbattiamo un uovo per commensale con sale, pepe, e pecorino grattugiato. Versiamo il composto a fine cottura, e aggiungiamo anche la pasta scolata al dente.

Mantechiamo ora il tutto con pecorino a scaglie e un filo di olio extra-vergine di oliva a crudo. Una macinata di pepe nero per un gran finale è d’obbligo. Serviamo gli spaghetti alla carbonara ben caldi e fumanti in tavola.