Come Cambiare un Vetro

Quante volte ci sarà capitato di andare a sbattere contro un vetro oppure che il battente, portato dal vento, abbia un urto tanto forte da fare rompere il vetro? Sono incidenti che possono capitare. In questa guida troverai tutte le indicazioni per poter cambiare il vetro.

Quando si rompe un vetro la prima cosa da fare è togliere tutti i frammenti cominciando dall’alto. Poi si sfila il battente dai cardini e si procede in modo diverso secondo il tipo di fissaggio del vetro. Se il vetro è fissato con stucco, togli tutto quello vecchio aiutandoti con uno scalpello da legno se è particolarmente secco, appoggia il battente a una parete, in verticale, colloca il vetro nuovo nella sua sede e fissalo con stucco nuovo.

Se il vetro è fissato con listelli di legno, toglieli facendo attenzione a non rovinarli (specialmente se sono inchiodati e non avvitati). Adesso appoggia il battente alla parete come nel caso precedente e dopo aver messo a posto il vetro, ricolloca i listelli nello stesso ordine in cui li hai tolti.

Se il vetro è di quelli infilati dall’alto, tenuto da una scanalatura dei montanti, ripulisci con molta cura la scanalatura stessa, poi appoggia sul pavimento il battente di taglio, cioè con i cardini in basso e il lato opposto appoggiato alla parete, questa posizione consente di infilare nelle scanalatura il vetro nuovo riducendo al minimo il rischio di romperlo. Naturalmente devi fare attenzione a non forzarlo lateralmente.